Perche le Scarpe Fanno le Vesciche

Vesciche ai piedi

Vesciche ai piedi

Spesso le scarpe, se non adatte al proprio piede, possono causare vesciche, bruciori e provocare un fastidioso indolenzimento agli arti inferiori.

Calzature troppo strette, coi tacchi alti, dalla forma particolare, di bassa qualità o comunque scomode per la conformazione del piede sono tra le cause più frequenti.

Per evitarlo, basta scegliere la giusta calzatura visto che  non c’è nulla di più spiacevole di avere scarpe scomode che possono far male.

E quando soffrono i piedi, il malessere viene percepito da tutto il corpo.

Ecco perchè una calzatura comoda rappresenta il primo passo per prevenire gonfiori, bolle e vesciche ai piedi.

Vesciche ai piedi: cause

Le insopportabili piaghe e irritazioni, tendono a formarsi per via dell’eccessiva pressione o a causa del continuo sfregamento che può verificarsi tra una porzione di pelle particolarmente sensibile a contatto con la parte interna della scarpa.

Ciò avviene sopratutto se si cammina molto, specialmente d’estate, quando per via del caldo il piede è più umido e sudato, in particolar modo se si calzano scarpe nuove, rigide, strette o comunque non traspiranti.

La pelle strofina, si surriscalda e diventa arrossata; a questo punto l‘attrito causa piccole ma tanto fastidiose separazioni dell’epidermide che, per per proteggere la pelle infiammata da ulteriori pressioni, formano delle bollicine trasparenti come forma di difesa.

A differenza di calli e i duroni, che si creano conseguentemente ad uno sfregamento prolungato ma più lieve, le vesciche derivano da uno strofinio più energico, concentrato in punti piuttosto circoscritti.

Riepilogando, le cause di vesciche ai piedi possono essere:

  • Dermatite da contatto;
  • Disidrosi;
  • Alte temperature e umidità;
  • Utilizzo di scarpe strette, larghe, scomode o non adatte ai propri piedi;
  • Lunghe camminate in montagna;
  • Scottature o ustioni.

Vesciche ai piedi: rimedi

Per lenire le vesciche, ci sono una serie di accorgimenti facili da mettere in pratica ma molto efficaci.

Puoi curarle in poco tempo, facendo ricorso a dei semplici rimedi naturali fai da te.

Innanzitutto disinfetta frequentemente le parti interessate, utilizzando dell’acqua ossigenata, al fine di evitare infezioni che renderebbero più difficoltosa e e lenta la guarigione.

Prendi l’abitudine di fare uno o più pediluvi ogni giorno, con acqua calda e sale, lasciando i piedi a bagno per almeno un quarto d’ora.

In alternativa puoi aggiungere nell’acqua qualche rametto di rosmarino oppure dell’aloe vera, ottimo antinfiammatorio naturale, che aiuta a cicatrizzare velocemente.

Un altro rimedio naturale, capace di disinfettare e rimarginare la pelle, è l’aceto di mele da diluire in acqua al 50% e da applicare più volte al giorno sulla vescica.

Altre sostanze di origine vegetali da utilizzare in alternativa, sempre disciolte nell’acqua per porre rimedio alle vesciche sono: la camomilla, la calendula e il tea tree oil.

Applicando queste accortezze, nell’arco di qualche giorno la vesciche ai piedi tenderanno a sparire spontaneamente rimarginando la pelle.

Quando rivolgersi al medico

Se le vesciche non scompaiono da sole e sembrano particolarmente arrossate, oppure si nota la presenza di sangue o pus, in tal caso è bene rivolgersi al medico che saprà suggerire la terapia più adeguata.

Vesciche ai piedi: prevenzione

Per prevenire la formazione di vesciche, ci sono una serie di norme da rispettare che ti aiuteranno a scongiurare la formazione di questi fastidiosi problemi ai piedi. Vediamo quali sono:

  1. Evita di comprare scarpe scomode;
  2. assicurati che siano della giusta misura;
  3. prendi un modello adatto al tuo piede;
  4. se si tratta di calzature eleganti o col tacco alto, accertati che siano realizzate in pelle;
  5. non usare le scarpe nuove per molte ore al giorno
  6. non usare sempre lo stesso paio di scarpe.

Nei precedenti punti indicati, sono racchiusi i suggerimenti migliori che eviteranno la formazione di vesciche ai piedi.

Sopratutto se stai molto tempo in piedi oppure percorri parecchia strada infatti, la scarpa può fare la differenza.

Consigli Aggiuntivi

  • Prima di adoperare un paio di scarpe nuove per uscire, usale un pò in casa. Così facendo le renderai più morbide e conformate ai tuoi piedi;
  • Dopo esserti tolto le scarpe, fai sempre un pediluvio con acqua calda affinchè il calore dia sollievo agli arti inferiori;
  • Quando calzi i tacchi a spillo, metti un salvatacchi e un salvatallone per evitare di scivolare e per evitare sfregamenti sulla parte posteriore dei piedi;
  • Avendone modo, cambia le scarpe nel corso della giornata. Se devi camminare per andare al lavoro o a un evento, indossa calzature comode e una volta a destinazione cambiale con quelle più appropriate alla circostanza.

Conclusioni

Se è vero che le vesciche ai piedi sono molto dolorose, è anche vero che la giusta scelta di una scarpa comoda è il modo migliore per prevenire la formazione di queste fastidiose micro lesioni.


LE SCARPE PIÙ COMODE DI SEMPRE



Indispensabili se cammini molto o stai troppo tempo in piedi oppure fai sport.


Finalmente potrai sbarazzarti del mal di schiena, dei piedi stanchi e delle gambe gonfie.



SCEGLI LE PIÙ ADATTE A TE E COMPRALE SUBITO!




Vota l'Articolo


1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle6  Stelle7 Stelle8 Stelle9 Stelle10 Stelle
(9 voti - media: 9,44 su 10)




LEGGI ANCHE: